african mango

African Mango funziona o truffa? Recensioni ed opinioni di chi l’ha provato

L’offerta degli integratori alimentari per dimagrire si accresce di giorno in giorno. Nascono nuovi prodotti, nuovi trend, nuove tipologie di diete che promettono miracoli. È molto difficile orientarsi in questo mondo complesso e pieno di contraddizioni. African Mango si propone come una soluzione facile, provata, efficace. Ma funzionerà davvero?

Iniziamo col dire che African Mango può essere inserito nella lista dei prodotti per dimagrire su base vegetale. Questa tipologia di integratori sta spopolando negli ultimi anni. Cresce infatti sempre di più la domanda di soluzioni per perdere peso senza controindicazioni e con ingredienti riconoscibili e affidabili.

Non è il caso di demonizzare i farmaci e gli ingredienti sintetici, ma è innegabile che suscitino oggi una diffusa diffidenza. Dovuta al fatto che gli effetti collaterali sono molti, e a volte vanificano gli stessi vantaggi offerti. In più la gente è sempre più attirata da soluzioni alternative, come quelle legate alla tradizione delle piante officinali.

I vantaggi dei dimagranti vegetali

Per millenni diverse culture hanno fatto ricorso alle proprietà salutari di piante, radici, semi e frutti. Oggi riscopriamo il valore di questa tradizione, ibridandola con le ultime scoperte della scienza. È la ricerca effettuata con le nuove tecnologie a confermare spesso le teorie dell’erboristeria o della medicina ayurvedica.

Questo matrimonio tra passato e futuro ci regala prodotti come African Mango. Il loro principale vantaggio è di agire CON il corpo, e non CONTRO il corpo. Molti farmaci impongono il loro principio attivo al nostro organismo, stressandolo e stimolando la produzione di tossine nel fegato.

African Mango e altri prodotti di questo tipo vanno invece a incrementare delle funzioni già attive nell’organismo. Sono degli agevolatori e non dei veri agenti esterni che attivano effetti artificiali. Usare un principio attivo naturale su un prodotto della natura come il corpo ha questo vantaggio: parlano entrambi la stessa lingua.

African Mango è in fondo solo l’ultimo di una serie di prodotti che agiscono secondo questa filosofia. Noi consigliamo ad esempio di dare un’occhiata a:

L’uso di questi integratori per dimagrire ci permette di perdere peso in maniera graduale e salutare. Sì perché i chili di troppo sono un problema che affligge la maggior parte di noi. E spesso non ne sappiamo nemmeno il motivo. Ma le cause del sovrappeso possono essere imprevedibili, ad esempio eccone 10 che forse non sospettavate.

10 cause insospettate del sovrappeso

Lavorare fino a tardi

6-8 ore di sonno continuato non solo ci danno l’energia che ci serve per affrontare la giornata, ma mantengono anche la linea. Diversi studi hanno verificato che una persona in dieta che dorme solo 5 ore o meno ha più del doppio di possibilità di riacquistare peso rispetto a chi ne dorme 8.

Un suggerimento: mangiare agnello o tacchino per cena. Entrambi contengono triptofano, un aminoacido che ha effetti sonniferi.

Saltare i pasti

Saltare i pasti fa ingrassare? Il 20% delle persone salta i pasti per perdere peso, ma non sa che potrebbero ottenere l’effetto opposto. Studi dimostrano che chi ad esempio salta la colazione ha 4.5 possibilità in più di diventare obeso. Saltare i pasti rallenta il metabolismo e aumenta la fame nervosa.

Un suggerimento: prepariamo la colazione la sera prima. Ad esempio uova sode, pappa di avena, cereali integrali con lo yogurt greco… Mangiare proteine la mattina ci darà energia e attiverà il metabolismo per bruciare i grassi. Usare African Mango ci aiuterà poi a mettere a tacere i residui di fame fuori orario!

Bere alcol regolarmente

Bere alcol può significare ingerire 384 calorie in più al giorno. Statisticamente se beviamo vino o birra a tavola mangiamo anche di più, oltre a consumare l’alcol, che è calorico.

Un suggerimento: lasciare l’alcol per il weekend, senza esagerare. E se proprio vogliamo farci un aperitivo, meglio uno spritz allungato con acqua frizzante, che ci tiene idratati.

Fare pranzi al volo

Ci vogliono 20 minuti perché lo stomaco comunichi al cervello di essere pieno. Nel corso di questi 20 minuti molto probabilmente noi stiamo continuando a mangiare. Senza sapere di essere sazi!

Studi dimostrano che chi mangia lentamente consuma 66 calorie in meno a pasto, che se sommate per tutti i pasti di un anno… significano molti chili persi!

Un suggerimento: iniziamo i nostri pasti con due bicchieri d’acqua, che è un soppressore di appetito naturale. Quando arriva il cibo, appoggiamo la forchetta dopo ogni morso. Un piccolo trucco per rallentare il passo e dare il tempo allo stomaco di parlare al cervello! Usare African Mango darà poi il colpo di grazia alla fame in eccesso.

Le maratone su Netflix

Ovviamente stare distesi sul divano a guardare Netflix (o qualsiasi altro canale) non ci aiuta a perdere peso. Uno studio dell’Università del Vermont ha dimostrato che chi taglia metà delle ore spese davanti alla TV taglia anche 119 calorie al giorno. Guardare solo una serie tv in meno significa perdere 5 chili e mezzo in un anno!

Un suggerimento: se non vuoi rinunciare alle tue serie tv preferite, guardale in modalità multitasking! Mentre sei davanti allo schermo puoi fare il bucato, o fare esercizi.

Non serve andare in palestra per bruciare calorie, puoi anche rimanere in salotto e rivedere per la terza volta tutto Breaking Bad! Mentre lo fai, scolpisci gambe e glutei con Gymform Squat Perfect, una pedana vibrante o un attrezzo multiuso come AB Booster Plus.

Il tuo obiettivo sono gli addominali? Senza staccarti dallo schermo puoi usare l’elettrostimolatore Gymform Total Abs o la cintura dimagrante e tonificante X-Shaper.

E se vuoi davvero fare un allenamento completo mentre guardi La Casa di Carta, prova un tapis roulant o le bande elastiche ABO Fitness Powerbands.

Questo regime di allenamento adatto a tutti, insieme all’assunzione di African Mango, ci darà un corpo tonico, sano e attraente… senza perdere gli sviluppi della nostra serie tv preferita!

Pause pranzo al bar o al ristorante

Se per mancanza di tempo o di energie il nostro pranzo ci vede sempre seduti al bar o in attesa di un fattorino… beh, ci sono molte possibilità che stiamo incamerando più calorie, sali e zuccheri di quanti ne abbiamo bisogno.

Eccessi di sodio e di condimenti pesanti sono un buon modo per prendere peso. E non è solo un problema di fast food. Diversi studi confermano che un qualsiasi ristorante ci regala più calorie del necessario, senza per forza dover mangiare hamburger e patatine.

Lo sapevate che un pranzo medio al ristorante ha 1200 calorie? Il che significa che da solo ci dà il 60% del nostro fabbisogno giornaliero medio!

Un suggerimento: portatevi il pranzo da casa. Preparate le porzioni il weekend, così non perderete tempo durante la settimana. Scegliete insalate di cereali integrali, tanta verdura, grassi buoni come avocado e sgombro e frutta di stagione. E senza dimenticare African Mango come ingrediente segreto.

Non portarsi dietro dell’acqua

Ce l’abbiamo tutti un collega che ha sempre con sé un termos o una bottiglietta d’acqua. E ci chiediamo: ma ha davvero sempre sete? La risposta è: non dobbiamo aspettare di avere sete per bere.

Mantenersi idratati è fondamentale per la salute, e anche per la linea. Tra l’altro l’acqua ci dà un senso di sazietà che ci porta ad evitare spuntini fuori orario. E se proprio volete ricompensarvi con un po’ di sapore, provate il tè, che è praticamente privo di calorie.

Un suggerimento: quando lo stomaco brontola, provate a bere dell’acqua. Spesso scambiamo i segni della sete con quelli della fame! E anche se fosse davvero fame, l’acqua servirà a calmarla.

Ogni festa comprende cibo e alcol

Festeggiare o ricompensarci sempre e solo con cibo e alcol incoraggia un meccanismo psicologico “ingrassante”. Vuol dire che se siamo felici per qualcosa dobbiamo mettere su qualche chilo. E se siamo tristi per qualcosa dobbiamo consolarci. Mettendo su qualche chilo!

Un suggerimento: vogliamo festeggiare un esame andato bene, una promozione o l’ingresso nella casa nuova? Perché non provare con un giorno alle terme? Una manicure? Una lezione di tango? Un meraviglioso vestito nuovo, che se ingrassaste non vi potreste permettere?

Stare troppo seduti

La maggior parte di noi sta seduta tutto il giorno. A colazione, in ufficio, e poi sul divano. Mediamente stiamo seduti 67 ore a settimane! Grazie al lavoro sedentario perdiamo 100 calorie in meno al giorno rispetto a 50 anni fa, il che si traduce in 4 chili e mezzo guadagnati ogni anno!

Un suggerimento: prendiamoci una pausa, almeno due minuti ogni ora. Cerchiamo di alzarci e camminare il più possibile. Se stiamo in piedi per 3 ore al giorno in un anno consumeremo 30.000 calorie in più! Rinunciamo quindi alla sedia per un po’ e sfruttiamo le proprietà bruciagrassi di African Mango.

Cambiare la dieta frequentemente

Cambiare dieta a seconda dell’umore o delle sensazioni non è una buona idea. Spesso non vediamo i risultati di una dieta dopo le prime settimane, e allora decidiamo di provarne un’altra, o di rinunciare. Per poi provarne un’altra ancora. E rinunciare…

Un suggerimento: un “cheat day” può aiutarci a perseverare con la dieta. Incredibile, ma vero. Un giorno in cui sgarriamo e ci concediamo il cibo che vogliamo davvero può darci la motivazione per continuare “sulla retta via”.

Manteniamo una dieta corretta e decidiamo in anticipo un pasto alla settimana in cui tornare alle vecchie abitudini. In questo modo non ci sentiremo troppo frustrati e daremo una bella sferzata al metabolismo, costringendolo a riattivarsi per bruciare tutti quei grassi. E in questo African Mango ci darà un aiuto fondamentale.

Cos’è African Mango

African Mango è un integratore per dimagrire in pillole, basato principalmente sui principi attivi del mango. Il suo utilizzo ci garantisce di

  • ridurre il grasso addominale
  • ridurre la fame nervosa
  • facilitare la combustione dei grassi
  • abbassare il colesterolo
  • regolare i livelli dello zucchero nel sangue
  • ottenere un corpo snello e slanciato

L’efficacia del mango per il dimagrimento è stata confermata da studi clinici condotti presso l’Università di Yaoundé (Camerun).

Ad essere presa in analisi era l’influenza dell’Irviginia Gabonensis (antiossidante contenuto nel mango africano) sulla perdita del peso. Lo studio è stato condotto su 40 persone. 28 partecipanti all’esperimento hanno ricevuto 1,05 grammi di estratto del mango africano tre volte al giorno.

Le restanti 12 persone sono state trattate con placebo. La durata dello studio era di 4 settimane. Trascorso questo tempo, nei pazienti che assumevano mango africano il peso corporeo è diminuito del 5,26%! In quelli trattati con placebo la percentuale del peso corporeo è invece diminuita solo dello 1,26%.

Ma African Mango non si avvale solo dei benefici dell’omonimo frutto africano, come vedremo subito.

Come funziona African Mango

Per capire come funziona African Mango dobbiamo conoscere più da vicino tutti i suoi preziosi ingredienti vegetali.

Mango africano

Il mango è un frutto ormai noto anche nei paesi occidentali, per la sua bontà e la sua versatilità in cucina. Tuttavia a noi qui interessa sottolinearne le virtù dietetiche. Ci sono numerose varietà di mango, ma l’estratto stimolante il dimagrimento si ottiene solo dai semi del mango africano.

La componente più importante del mango africano sono i suoi preziosi semi, chiamati dagli abitanti dell’Africa “noci di Dikka”. Da questi, si ottiene un famoso estratto che, grazie ad una miscela di polifenoli, minerali e vitamine influenza molto favorevolmente la gestione degli ormoni.

Il mango è ricco di fibre, vitamina C e A: un solo frutto è in grado di soddisfare il fabbisogno giornaliero di vitamina A. Inoltre contiene appunto polifenoli, potenti antiossidanti, e catechine, che prevengono tumori e malattie cardiovascolari.

Ad alto contenuto d’acqua e di potassio, il mango contribuisce al mantenimento dello stato di idratazione. Inoltre, le sue fibre solubili agiscono positivamente sul metabolismo:

  • regolando l’assorbimento nutrizionale e riducendo l’indice glicemico
  • riducendo l’assorbimento di grassi come il colesterolo

Come si è già accennato, il buon contenuto di vitamina C e polifenoli contribuisce a proteggere l’organismo dallo stress ossidativo. L’acido ascorbico di African Mango contribuisci poi alla sintesi del collagene, proteina fondamentale per il funzionamento del sistema immunitario e non solo.

Ma non basta. I principi attivi di African Mango:

  • aiutano a combattere malattie come il diabete mellito tipo 2 e l’ipercolesterolemia
  • tendono a prevenire alcune forme di cancro
  • Hanno effetti positivi ed inibitori sulle neoplasie della pelle e l’ipertrofia prostatica

Cassia

La Cassia è un arbusto della famiglia delle leguminose, chiamato anche Senna. È originario di Nord Africa e Medio Oriente e da secoli è usato come lassativo e sostanza purificante.

L’azione lassativa della Cassia è dovuta ai suoi antrachinoni, sostanze che stimolano la contrazione della muscolatura del colon e favoriscono l’eliminazione delle feci.

La Cassia contenuta in African Mango ha poi un effetto rinfrescante, anche grazie alla presenza di glucosio e fruttosio. Viene assorbita dall’intestino tenue e agisce sul colon solo dopo esservi stata trasportata per via ematica.

Inoltre la Cassia inibisce il riassorbimento dell’acqua e dei sali minerali da parte dell’intestino, così da incrementare i liquidi presenti e migliorare volume e morbidezza delle feci. Per finire, la Cassia ha proprietà antivirali e antibatteriche.

Garcinia Cambogia

Garcinia Cambogia è un frutto asiatico che negli ultimi anni sta conoscendo un immenso successo sul fronte delle diete. Ne avrete probabilmente già sentito parlare. Sta infatti diventando un ingrediente immancabile nei prodotti dimagranti, e da tempo è molto di moda a Hollywood e dintorni.

La sua fama è dovuta ai suoi frutti, simili a zucche, e in particolare alla loro buccia. Qui si trova infatti l’HCA, un acido che ha effetti bruciagrassi e sazianti. Uno studio pubblicato sulla Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine ha dimostrato che i suoi effetti non sono ipotetici, ma provati.

L’acido HCA (idrossicitrico) contenuto in African Mango blocca alcuni meccanismi alla base della sintesi di colesterolo e di altri grassi nel nostro organismo. Provoca quindi anche un senso di sazietà ed eliminando la fame nervosa.

Nel complesso, grazie alla Garcinia Cambogia e al suo acido, potremo:

  • dimagrire più facilmente
  • combattere il colesterolo cattivo
  • mettere a tacere la fame nervosa
  • ridurre il livello degli zuccheri nel sangue
  • migliorare il metabolismo dei grassi

Asparagina

Ovviamente l’asparagina è il principio attivo degli asparagi. Ma in che modo ci può essere utile?

Per cominciare gli asparagi contengono vitamina K, che aiuta la coagulazione del sangue e svolge una funzione antiemorragica. Sono inoltre ricchi di vitamina B, che regola l’omocisteina, i cui alti livelli rappresentano un fattore di rischio per l’insorgenza di malattie cardiovascolari.

L’alto livello di antiossidanti, inoltre, svolge poi un’azione antinfiammatoria e riduce il rischio di incorrere in malattie dell’apparato cardiocircolatorio.

L’asparagina contenuta in African Mango è anche fonte di glutatione. Si tratta di una sostanza antiossidante che protegge le proteine e gli altri composti ossidabili dall’azione deleteria dei radicali liberi.

Negli sparagi troviamo anche una fibra fondamentale: l’inulina. È in grado di favorire la digestione e regolarizzare la funzionalità intestinale. Questa fibra riequilibra la flora batterica del nostro intestino ed elimina quel fastidioso senso di gonfiore addominale.

Come si usa African Mango

I produttori consigliano di assumere 1-2 capsule al giorno associate ai pasti. Non superare la dose giornaliera raccomandata.

Controindicazioni di African Mango

Trattandosi di un prodotto su basi naturali, African Mango non ha vere e proprie controindicazioni. Come per qualsiasi altro integratore, sconsigliamo di assumerlo in fase di gravidanza o nel caso di gravi patologie.

African Mango funziona davvero?

Gli effetti dell’African Mango sono stati testati e verificati. I soggetti studiati perdevano effettivamente peso, a differenza di chi era sottoposto a soli placebo. Non c’è quindi dubbio rispetto alla sua efficacia.

Tuttavia dobbiamo sottolineare che solo mantenendo una vita moderatamente attiva e una dieta bilanciata ci possiamo aspettare di dimagrire. E questo vale per African Mango e per qualsiasi altro integratore.

Proviamo ad esempio ad iniziare a camminare, seguendo le indicazioni della nostra guida. Scopriremo che non serve fare troppa fatica per buttare giù i chili di troppo!

E se ci sentiamo pronti, possiamo anche affrettare il passo e correre. Un buon modo per farlo è seguire il programma proposto nel nostro articolo “Iniziare a correre sovrappeso”.

La corsa è l’esercizio aerobico migliore per perdere peso, come provano le ricerche scientifiche. Se volete inserirla nella vostra strategia dimagrante, lasciate che vi diamo qualche consiglio con il nostro articolo “Correre per dimagrire”!

Dove acquistare African Mango

African Mango non lo troverete in farmacia, né in erboristeria né su Amazon. Potrete invece acquistarlo sul sito ufficiale del produttore.

In questo modo sarete certi di non incappare in truffe o contraffazioni. Inoltre potrete anche usufruire di periodiche offerte!

African Mango vi verrà comodamente spedito a casa, senza costi di spedizione. In più sarete assistiti da un servizio clienti per ogni necessità. Il pagamento sarà effettuato solo all’avvenuta consegna della merce, per contrassegno. Così eviterete sgradevoli sorprese e vi garantirete la massima trasparenza.

Opinioni di chi ha provato African Mango

African Mango l’ho scoperto grazie a Instagram. Era in un post sui migliori prodotti per dimagrire con ingredienti naturali. Mi interessava il tema, perché sono vegana da un anno, e vorrei evitare il più possibile ingredienti sintetici anche negli integratori. In effetti tutto quello che c’è qui dentro lo conoscevo già, ne avevo sentito parlare in diversi articoli.

La Garcinia, il mango africano, l’asparagina… di sicuro l’ho ordinato con tante aspettative. Forse troppe. All’inizio mi sembrava non funzionasse, poi ho provato ad abbinare una camminata ogni mattina. Lì ho visto la differenza. Ho capito che funziona come un moltiplicatore. Se tu mangi meglio e ti muovi, il corpo inizia a bruciare calorie. E African Mango gliene fa bruciare ancora di più. Moltiplica la potenza dei meccanismi del corpo, in pratica, o almeno lo descriverei così.”

Jenny, 24

Ho sempre guardato agli integratori per dimagrire con perplessità. E infatti African Mango me l’ha consigliato un’amica che sa benissimo di quanto sia scettica. Insomma, voleva convertirvi! Le ho detto che lo avrei provato per un mese, e se non avessi visto risultati l’avrei lasciato perdere. Sono al quarto mese di African Mango è posso dire che ha convinto anche me. Vedo che i rotolini sulla pancia stanno sparendo giorno per giorno, e sento meno quel buco nello stomaco a metà pomeriggio che mi faceva mangiare troppo.”

Maura, 52

Ordinato online, arrivato nei tempi previsti. Mi ero prima informato con un dietologo sull’efficacia delle sostanze usate. Sono soddisfatto. Lo uso anche facendo palestra. Perdita di peso reale.”

Francesco, 41

Conclusioni su African Mango

African Mango è l’ultimo anello di una catena di prodotti per dimagrire che sfruttano solo le proprietà delle piante. Questo ci permette di perdere peso in sicurezza, e soprattutto di evitare di riprendere in breve i chili appena persi.

African Mango aiuta il nostro corpo a funzionare meglio, “insegnandogli” a bruciare più grassi, a sentire meno appetito e a immagazzinare meno colesterolo. È un ottimo prodotto per tutti quelli che vogliono un corpo che non sfiguri né alla prova costume né alle prossime analisi del sangue!

african mango
African Mango

Vedi anche: